Grande successo per la prima edizione dell’Eclectic Estival di Torino

Si è conclusa con un grande successo di pubblico la prima edizione dell’ECLECTIC ESTIVAL in Villa Chiuminatto, dimora storica dalle caratteristiche architettoniche uniche nel quartiere Crocetta a Torino. La rassegna promossa dalla Fondazione BuonoLopera ha coinvolto MassimoDeCarlo (art partner), Piatino Pianoforti (partner tecnico) e devoluto l’incasso a favore di CasaOZ.

Il programma musicale, pensato dal pianista compositore Federico Bonifazi, è stato ispirato dalla presenza di accostamenti “eclettici” di arte moderna e architettura antica presenti nella villa. Questo fil rouge è stato traslato in musica attraverso un viaggio ideale che ha preso per mano gli ascoltatori presenti in sala e li ha accompagnati in un percorso che ha affiancato musica colta, tradizionale e musica contemporanea in un connubio ideale tra presente e passato. Classica, Tango, Jazz e Musica Sperimentale hanno echeggiato per due giorni in Villa Chiuminatto, tra le mani esperte dello stesso Federico Bonifazi, del Duo Gardel, del Trio Classico I Suoni di Pan eil Duo Sconcerto, artisti provenienti da tutto il territorio nazionale.

«In passato – racconta Stefano Buono -, abbiamo organizzato degli appuntamenti benefici ma erano per lo più privati. Con l’istituzione della fondazione BuonoLopera, abbiamo pensato di organizzare degli eventi che coinvolgessero la cittadinanza, dando un nome e uno spessore un po’ differente ai nostri incontri. “Eclectic Estival” rispecchia molto bene il concept di questa villa altrettanto eclettica. Vista la grande adesione di questa prima esperienza, l’idea potrebbe essere ripetuta».

La galleria d’arte MassimoDeCarlo ha installato l’opera di John Armleder “de M & G H”, omaggio a John Cage. Due tube accostate ad una tela bianco latte dove un’unica scia di brillantini pastello cola sul margine sinistro. Un’opera minimale, in contrasto con l’eclettismo della Villa e della musica che ne ha riempito le sale.

Entusiasmo ed emozione anche da parte di Maribel Lopera Sierra, che ha più volte ringraziato i presenti «per averci aiutato a dimostrare che ci si può divertire ascoltando musica e allo stesso tempo sostenere una causa solidale».

L’incasso della prima edizione dell’Eclectic Estival è stato interamente devoluto a favore di CasaOZ «Una casa che a Torino, – racconta Enrica Baricco – si occupa di famiglie con bambini che hanno incontrato la malattia e la disabilità. È molto importante, per realtà come le nostre, avere non solo un sentimento di gratitudine di relazione amicale con persone come loro, ma avere anche con il profit, con attività imprenditoriali, delle relazioni che ci aiutino sempre più ad essere imprenditoria sociale, non solo pura beneficenza. Con il ricavato di questa rassegna andremo a realizzare un progetto musicale offrendo a quei ragazzi che hanno difficoltà, ma anche talenti e passioni, il diritto di fare una vita il più normale possibile e avere giornate migliori». Presenti all’evento anche iMagazzini OZ, ristorante in via Giolitti, una costola di CasaOz (e che è sostentamento per l’associazione stessa), un luogo nel centro di Torino dove trovare un Ristorante di qualità, un Emporio con una ricercata selezione di prodotti e tante idee originali. «I MagazziniOz – racconta Baricco – sono impegnati nella formazione e nell’inserimento al lavoro di persone che partono da una situazione di svantaggio e che trovano in questo luogo un riscatto personale e professionale».

Di pregio l’organizzazione ad opera di tutto il team di Fondazione BuonoLopera, in particolare di Viviana Lanzetti, Presidente della Fondazione e di Martina Permegian, che sono state coadiuvate da uno staff di professionisti che da dietro le quinte hanno lavorato perché lo spettacolo riuscisse al meglio: i fonici di TecnoSistemi, MyVisto per il videomaking, Diego Dominici di Be.Polar studio per le foto, Giovanni Spinosa di Top1 Communication per l’ufficio Stampa, Eleonora Innocenti Sedili per la grafica, Eventi5 per l’accoglienza.

Il prossimo appuntamento organizzato dalla Fondazione BuonoLopera è fissato per il 15 ottobre in Villa Chiuminatto e sarà una “Milonga del bene” con professionisti internazionali del tango, dove ci sarà spazio per la danza e per aiutare un’altra associazione, l’ASAI, che si occupa di giustizia riparativa e di molti altri progetti di inclusione sociale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close